Alessandro Pilia

Ho capito da subito che un’esperienza di viaggio così non me la sarei fatta scappare.

Leggendo tra le pagine del sito Transardinia ho capito da subito che un’esperienza di viaggio così non me la sarei fatta scappare.
La traversata da Nord a Sud della Sardegna in mountain bike, la mia passione.
Calcare con le ruote della mia Bianchi luoghi per me conosciuti solo sulle carte geografiche e sulle cartoline per turisti, occasione da non perdere.
Sento senza esitazioni Marcello e dò la mia adesione.

Da quel momento e fino alla partenza, dentro di me  scatta una sorta di trepidazione mista a preoccupazione di non farcela.
Finalmente si parte, mi attendono sette giorni di pedalate impegnative attraverso i luoghi più belli della mia terra, lontano dall’asfalto.

Da Olbia a Mamone, Oliena, Orgosolo, Desulo, Seui, Armungia, fino ad arrivare a Sinnai/Settimo San Pietro. Un continuo cambiamento di paesaggi, un’esplosione di colori grazie alle fioriture di questa bellissima stagione, gli odori inconfondibili della macchia mediterranea, incontri con la fauna di montagna quali capre, mufloni, asinelli e maiali selvatici.

Un’esperienza straordinaria a contatto con la natura più pura e sincera.
Sensazioni le mie, condivise con un fantastico e meraviglioso GRUPPO.

Dopo poche decine di chilometri dalla partenza mi sembrava di conoscere tutti da sempre. Abbiamo condiviso la dura fatica dei percorsi, la tavola per la degustazione degli squisiti piatti tipici locali, le camere da letto per il meritato riposo serale, sempre in armonia e allegria, da veri compagni di avventura.

Un grazie particolare all’organizzazione tutta, per avere pensato e dato vita a questa bellissima realtà;
Alla prossima Transardinia

Ciao alessandro pilia